Patrick McGrath – Follia

Patrick McGrath – Follia

🌹Un istituto di massima sicurezza che si erge su un colle dominando la campagna circostante. Da questo luogo oscuro tra i pazienti in semilibertà c’è un artista, un noto scultore: Edgar.
Stella, moglie di uno psichiatra criminale impiegato dell’ospedale, è splendida, carnagione diafana e folti capelli biondi.
Entrambi vengono travolti da una passione febbrile ed incontrollabile. Edgar per lei è un’intossicazione, immaginazione allo stato puro, frenesia e turbamento.

🌹Si apre una voragine, un precipizio all’interno del quale calarsi senza alcun paracadute. Tutto sembra romantico anche le scene più deplorevoli, gli angoli più bui ed umidi di ogni luogo osceno; e poi il vuoto nella pancia che toglie l’aria, il senso di caduta senza alcun appiglio; il desiderio vorace e famelico. Questa è Stella, ovvero questa è Stella con Edgar che in realtà ha un passato non solo criminale alle spalle ma anche psicotico. Ed ora cosa accadrà di questa follia?

🌹Una lettura spasmodica, personaggi che ti entrano negli occhi, nell’anima e nelle ossa. Tutto di questo libro parla di ossessione anche la stessa lettura che si rivela angosciante, bipolare, inquietante, dicotomica, e folle.
Immensamente folle.

📝✏️Ed ora amici chiedo a voi: quando amiamo qualcuno quanto riusciamo ad essere lucidi? Non parlo solo di coppia.
Vi leggo con affetto 🧡♥️