SCOPRIRE LE NEUROSCIENZE – Il cervello inconscio.

“Non siamo macchine pensanti che si emozionano
ma macchine emotive che pensano”.
Antonio Damasio

SCOPRIRE LE NEUROSCIENZE 

Come funzionano il nostro cervello e la nostra mente?

Un ambizioso progetto editoriale per penetrare nei segreti della nostra psiche. 

Una collana creata da un gruppo multidisciplinare che ha unito il rigore scientifico allo stile divulgativo.

Il cervello inconscio: gli automatismi della nostra mente è il secondo volume di “scoprire le neuroscienze”, la collana edita da EMSE per conoscere i più recenti progressi sul tema, disponibile in edicola e on line.

È un libro che riesce a mostrare in maniera chiara i grandi progressi che sono stati fatti negli ultimi tempi riguardo l’inconscio. Ma per comprenderlo, ovviamente, si parte da ciò che è conscio.

La nostra mente riceve interrottamente milioni di stimoli sotto forma di esperienze sensoriali ed è per questo che è necessario un sistema di filtraggio.

È molto interessante l’approfondimento sull’origine della coscienza e sulla sua funzionalità per arrivare all’elaborazione degli stimoli emotivamente più intensi.

Noi ricordiamo più facilmente e più a lungo le esperienze più emozionanti: una giornata toccante, il primo bacio, o anche un episodio che ci ha fatto sentire in pericolo.

Ma perché? La risposta, ci spiega il testo, risiede proprio nella relazione tra le emozioni e la memoria.

Per non parlare dei sogni, un mondo a parte che da sempre mi ha affascinata anche durante i miei studi.

Oltre alle caratteristiche e agli stati emozionali intensi che li contraddistinguono, ci sono anche altri stati particolari come ad esempio i sogni ad occhi aperti e i sogni lucidi, dove si conserva la capacità di riflettere.

In tal caso la percezione del mondo onirico è assolutamente vivida.

Un fenomeno molto interessante per la scienza che ha portato a diversi studi sul tema.

Il cervello è l’organo più complesso della nostra anatomia, in grado di eseguire i calcoli più accurati senza mai smettere di regolare le nostre funzioni vitali. Perché queste funzioni siano efficacemente compiute, è raggiunto da milioni di stimoli sensoriali: una piccolissima frazione di essi avrà accesso alla coscienza, mentre la maggior parte sarà elaborata al di sotto della nostra soglia di coscienza.

Questo libro analizza i confini tra conscio e inconscio, gli stati e le situazioni in cui il nostro organismo è governato dal cervello inconscio. Non posso nascondervi quanto sia interessante per me leggere di tematiche così intense ed in continua evoluzione. Non vedo l’ora di parlarvi della prossima uscita che sarà delicata ai neuroni specchio ovvero l’apprendimento, l’imitazione e l’empatia. 

Per conoscere tutti i titoli della collana e scoprire sconti e regali esclusivi inclusi nell’offerta e per non perdere neppure un numero, www.scoprireleneuroscienze.it

Puoi leggere il mio post su IG da qui!

“Non permetterò a nessuno di camminare nella mia mente con i piedi sporchi” Mahatma Gandhi